Il futuro degli antifurti per auto

Speculazione – oggi pensiamo a quale sarà il futuro della sicurezza degli antifurti per auto. Quali direzioni prenderà il settore? Quanto dovremo aspettare?

Sicurezza degli antifurti per auto al giorno d’oggi

Il futuro della sicurezza degli antifurti per auto è una cosa, ma com’è oggi? Il numero di diversi tipi di dispositivi di sicurezza è attualmente considerevole e i furti d’auto sono purtroppo frequenti. La maggior parte delle soluzioni disponibili sono ben note e facili da disattivare. Naturalmente stiamo parlando di dispositivi di sicurezza non di serie; quelli originali sono di norma piuttosto inefficaci. Una volta filtrati i dispositivi di sicurezza antifurto accessori e scartate tutte le soluzioni economiche e fasulle, la scelta non è più così ampia. Occorre distinguere tra dispositivi di sicurezza meccanici e digitali.

Antifurti meccanici

Ai tempi in cui le auto non erano sature di elettronica come oggi, erano diffusi vari antifurti meccanici. In primo luogo, la “competenza” dei ladri era inferiore e più “brutale”. In secondo luogo, come è nell’ordine del progresso, oggi abbiamo antifurti elettronici e una volta avevamo quelli meccanici. Tutti gli antifurti meccanici si basano sull’immobilizzazione di qualche importante parte di controllo/operativa dell’auto. Si tratta di blocca sterzo o blocca cambio.

Sebbene il “mestiere” del ladro sia diventato più sofisticato e vengano rubate auto costose, soprattutto quelle dotate di sistemi KeyLess, non mancano i sostenitori degli antifurti meccanici.

Antifurti digitali

Questo tipo di antifurti per auto può essere più efficace di quella meccanica, a patto che si tratti di dispositivi che funzionino realisticamente e non solo per finta. Come per gli antifurti meccanici, anche in questo caso si possono trovare diverse varianti.

Tralasciando quelli più economici e di scarsa efficacia, attualmente sono due i metodi più diffusi per la sicurezza dei veicoli. Si tratta di immobilizzatori CAN, che sfruttano “il più possibile” le capacità di protezione del veicolo, e di localizzatori GPS/GSM/radio. Anche se non si tiene conto della suscettibilità dei localizzatori di posizione dei veicoli ai vari disturbatori di segnale, è illogico chiamare questo sistema “antifurto”. Piuttosto, rappresenta una soluzione per un’auto rubata.

Il futuro degli antifurti per auto
Immobilizer CAN è un dispositivo di piccole dimensioni con un notevole potenziale

Quindi, fermiamoci agli immobilizzatori CAN: utilizzano il CAN bus come unità master per la comunicazione. Ciò comporta la comunicazione tra tutti i dispositivi del veicolo, non solo quelli visibili a prima vista, ma anche quelli sotto il cofano. Grazie alle sue caratteristiche, un immobilizzatore CAN può interrompere l’accensione ed essere efficace in diversi tipi di furto. L’immobilizzatore CAN non deve essere confuso con la maggior parte degli immobilizzatori montati una decina di anni fa (e anche oggi): utilizzano tecnologie diverse. Un immobilizzatore CAN può essere installato senza tagliare alcun cavo e quindi senza compromettere la garanzia dell’auto.

Qual è il futuro della sicurezza degli antifurti per auto? Blockchain!

Quando si chiede il futuro di molti settori, la risposta è “blockchain”. Questa tecnologia è davvero così lungimirante? Oppure rappresenta una curiosità che non saremo in grado di sfruttare, come il grafene, ad esempio, che avrebbe dovuto rivoluzionare molto, ma di cui si sente parlare poco.

antifurti per auto immobilizer CAN CanLock blockchain
La blockchain è destinata a rivoluzionare molti settori tecnologici

Che cos’è la blockchain?

Sebbene questa parola ricorra spesso nella vita di tutti i giorni (e non solo nel contesto delle criptovalute), molte persone hanno ancora difficoltà a capire cosa siano le blockchain. Il concetto di blockchain non è complicato, ma la sua esistenza è resa possibile da una rete distribuita funzionante di diversi dispositivi – quindi è un risultato certo del progresso.

La blockchain è un database, ma non funziona come i database che utilizziamo oggi su scala globale. Questo database non ha un’entità principale che lo archivia e lo gestisce. La blockchain è un database distribuito. Un database locale richiede un accesso costante al Web, spazio sufficiente su disco e una configurazione hardware potente in grado di gestire le dimensioni e la tecnologia del database.

Si dice spesso che la Blockchain sostituirà Internet. Questa affermazione maiuscola ha un fondo di verità. Internet non riguarda solo le risorse che vi risiedono, ma anche l’infrastruttura che gestisce le connessioni. Le operazioni sulle risorse stesse possono effettivamente essere sostituite dalla blockchain. Attualmente, alcuni dispositivi con determinate risorse (ad esempio un server Spotify con una libreria musicale) danno accesso a tali risorse. Si sa dove si trovano e chi li gestisce. La blockchain, invece, funziona in modo tale che tutte le risorse siano distribuite. Ciò significa che ogni computer collegato alla rete è, in un certo senso, un frammento dell’intero cervello della rete e delle sue risorse.

I vantaggi che si celano dietro la Blockchain sono numerosi. La decentralizzazione dei database non riguarda solo la riduzione del potere: il gestore del server non sarà più in grado di chiuderlo e bloccare l’accesso ai contenuti. I dati su una rete blockchain sono anche resistenti alla distruzione, perché non si trovano in un unico luogo. E soprattutto, nel contesto dell’utilizzo di questa tecnologia per la sicurezza degli antifurti per auto, la crittografia della blockchain è, al momento, immune da qualsiasi attacco di hacking. Si dice che la blockchain sia infrangibile

Blockchain nell’industria automobilistica, non solo il futuro della sicurezza degli antifurti per auto

La blockchain è senza dubbio il futuro della sicurezza degli antifurti per auto, ma come cambieranno i database? A qualcuno sembrerà ingenuo, ma è solo per il modo in cui intendiamo il termine “database”. I dati sono tutto. Ogni cosa la contiene e ne ha bisogno per funzionare in modo efficiente, indipendentemente dal fatto che sia digitale o analogica. Le criptovalute, che hanno guidato lo sviluppo della blockchain, si basano proprio sulla trasmissione dei dati delle transazioni in modo distribuito, utilizzando tutti i dispositivi disponibili in una rete P2P. Nel caso delle criptovalute, i dati inviati e crittografati riguardano le transazioni, ma possono riguardare qualsiasi cosa, comprese le informazioni inviate tra l’auto e la chiave/app che ne consente l’accesso.

antifurti per auto immobilizer CAN CanLock blockchain nell'industria automobilistica
La blockchain nell’industria automobilistica è il futuro

L’esistenza della tecnologia blockchain nell’industria automobilistica è già stata cementata: non c’è dubbio che ora sia il meglio che l’umanità e lo sviluppo tecnologico hanno globalmente da offrire. Limitarsi alla sicurezza antifurto sarebbe un errore, perché ci sono molte altre possibilità. La blockchain può criptare tutto ciò che riguarda l’accesso remoto a un’auto, può consentire un’assistenza remota sicura da parte del produttore e può persino permettere la creazione di reti sociali di utenti di veicoli specifici – ad esempio, come accesso temporaneo concesso a un dipendente da un amministratore della flotta. Le possibilità sono davvero molte.

Blockchain oggi

Ora i marchi di prestigio, i cui clienti ricevono per primi le soluzioni tecnologiche, stanno implementando i primi strumenti che utilizzano la blockchain. Porsche sta lavorando da diversi anni all’accesso remoto al veicolo e alla comunicazione criptata tra l’auto e la chiave.

Tutto questo sembra essere domani, se non fosse che c’è ancora un po’ di tempo per aspettare il “domani”. La blockchain non è solo un’opportunità, ma anche una serie di cambiamenti infrastrutturali necessari (il 5G in ogni auto sarà utile in questo caso). Queste purtroppo costano e spesso sono in conflitto con gli interessi di qualcun altro (Cina e Stati Uniti), quindi anche se sentiamo parlare di blockchain nel settore automobilistico, sì, questo dovrebbe essere visto come il primo passo serio per rendere popolare la tecnologia.

Il futuro degli antifurti per auto
Non c’è bisogno di aspettare il futuro tecnologico, noi consigliamo già il sistema CanLock di protezione-auto.it.

Il futuro della sicurezza degli antifurti per auto ha già un contorno, ma il rischio di furto dell’auto esiste già oggi, nel presente, e al momento la soluzione più efficace è l’installazione di un antifurto basato sul CAN bus, che è il centro operativo di tutti i dispositivi elettronici del veicolo. È efficace. Il blocco motore digitale è solo una delle funzioni dei dispositivi di sicurezza antifurto basati sull’immobilizer CAN. Nella nostra offerta troverete varianti con accessori aggiuntivi, che proteggeranno la vostra auto non solo dal furto “Relay Attack“, ma anche – dal traino o dal furto di ruote.

Cerchi una protezione efficace per l'auto?

Scopri come funziona il nostro antifurto

Play Video

Scopri come funziona il nostro sistema

Il nostro è un antifurto per auto altamente efficace che protegge da tutti i metodi noti di furti d’auto

Compreso il metodo più popolare degli ultimi tempi – il Relay Attack!

Avete ulteriori domande o dubbi?

Chiama, invia un'e-mail o chatta con noi. Saremo lieti di consigliarti e di rispondere alle tue domande.
Contattaci

metti al
sicuro la tua
auto

Compila GRATUITAMENTE questo modulo e controlleremo la compatibilità con la tua auto.

Tutte le richieste vengono elaborate dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 17:00.

Metti AL
SICURO LA TUA
AUTO

Compila GRATUITAMENTE questo modulo e controlleremo la compatibilità con la tua auto.

Tutte le richieste vengono elaborate dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 17:00.

Il tuo numero sarà utilizzato solo ed esclusivamente per permettere ai nostri specialisti di ricontattarti.

Tutte le richieste vengono elaborate dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 17:00.